VMware Cloud on AWS supporta diverse modalità di migrazione delle macchine virtuali del carico di lavoro dagli host locali a quelli nell'SDDC e viceversa, nonché tra gli host nell'SDDC. Il metodo scelto deve essere basato sul grado di tolleranza nei confronti dell'inattività della macchina virtuale del carico di lavoro, sul numero di macchine virtuali da spostare e sulla configurazione della rete locale.

È importante tenere presente che eventuali vincoli presenti per le migrazioni locali con tutta probabilità si applicano anche alle migrazioni ibride. Ad esempio, i problemi descritti in Abilitazione dei contatori di prestazioni della CPU virtuale possono impedire la migrazione di macchine virtuali che abilitano i contatori delle prestazioni quando sul cluster di destinazione o di origine è abilitata la compatibilità vMotion avanzata.

Migrazione all'interno dell'SDDC

La migrazione all'interno dell'SDDC si riferisce alla migrazione delle macchine virtuali nell'SDDC vCenter Server da un host o cluster a un altro. Per informazioni sulle migrazioni di questo tipo, consultare Migrazione delle macchine virtuali nella documentazione del prodotto di VMware vSphere.

Per un'esperienza di migrazione guidata che consente di utilizzare HCX per eseguire la migrazione delle macchine virtuali dal data center locale all'SDDC cloud, è possibile utilizzare la soluzione di migrazione VMware Cloud, Esperienze integrate per il cloud ibrido.

Migrazione ibrida

La migrazione ibrida si riferisce alla migrazione delle macchine virtuali tra due diverse installazioni di vSphere: una nel data center locale e un'altra nell'SDDC di VMware Cloud on AWS. Poiché le due installazioni di vSphere potrebbero avere diverse versioni o configurazioni (o entrambe), i casi d'uso della migrazione ibrida generalmente prevedono configurazioni e prerequisiti aggiuntivi che assicurano sia la compatibilità delle macchine virtuali sia una larghezza di banda e una latenza di rete appropriate. VMware Cloud on AWS supporta una varietà di strumenti e metodi per la migrazione ibrida.