Un criterio di anti-affinità per l'host delle macchine virtuali descrive una relazione tra una categoria di macchine virtuali e una categoria di host.

Un criterio di anti-affinità per l'host delle macchine virtuali può essere utile quando si desidera evitare di posizionare macchine virtuali con requisiti host specifici, come una GPU o altri dispositivi, o funzionalità come il controllo di IOPS, su host che non sono in grado di supportare tali requisiti. Dopo la creazione del criterio, il motore di posizionamento nell'SDDC evita la distribuzione delle macchine virtuali coperte dal criterio sugli host coperti dal criterio.

Per impedire che un criterio di anti-affinità per l'host delle macchine virtuali blocchi l'aggiornamento di un host o di un cluster, questi criteri sono vincolati in diversi modi.
  • Un criterio non può impedire a un host di attivare la modalità di manutenzione.
  • Un criterio non può impedire a un host configurato per HA di eseguire un failover. Le macchine virtuali con un'anti-affinità per l'host in errore possono essere migrate a qualsiasi host disponibile nel cluster.
  • Un criterio non può impedire l'attivazione di una macchina virtuale. Se una macchina virtuale soggetta a un criterio di anti-affinità per l'host delle macchine virtuali specifica una prenotazione di risorse che nessun host è in grado di soddisfare, questa viene attivata in qualsiasi host disponibile.
Questi vincoli sono rimossi non appena è disponibile un host conforme.

Prerequisiti

Questa operazione è limitata agli utenti che dispongono del ruolo di CloudAdmin.

Procedura

  1. Creare una categoria e un tag per le macchine virtuali che si desidera includere in un criterio di anti-affinità per l'host delle macchine virtuali.

    Selezionare il nome di una categoria che descrive le caratteristiche comuni delle macchine virtuali che si intende contrassegnare come membri di tale categoria.

  2. Creare una categoria e un tag per gli host che si desidera includere in un criterio di anti-affinità per l'host delle macchine virtuali.

    È possibile utilizzare tag e categorie esistenti o crearne di nuovi specifici in base alle proprie esigenze. Vedere Tag e attributi di vSphere per ulteriori informazioni sulla creazione e l'utilizzo dei tag.

  3. Contrassegnare le macchine virtuali e gli host che si desidera includere in un criterio di anti-affinità per l'host delle macchine virtuali.
  4. Creare un criterio di anti-affinità per l'host delle macchine virtuali.
    1. Nell'SDDC fare clic su APRI VCENTER.
    2. Nella pagina principale di vSphere Client, fare clic su Criteri e profili > Criteri di elaborazione.
    3. Fare clic su Aggiungi per aprire la procedura guidata Nuovo criterio di elaborazione.
    4. Inserire il Nome del criterio e selezionare Anti-affinità per l'host delle macchine virtuali dal controllo a discesa Tipo di criterio.
      Il Nome del criterio deve essere univoco all'interno dell'SDDC.
    5. Fornire un Descrizione del criterio, quindi utilizzare i controlli a discesa Tag VM e Tag host per scegliere una Categoria e un Tag a cui si riferisce il criterio.
      A meno che non si disponga di più tag associati a una macchina virtuale o a un host in una determinata categoria, la procedura guidata compila il tag della macchina virtuale e dell'host dopo che il tag Categoria è stato selezionato.
    6. Fare clic Crea per creare il criterio.
  5. (Facoltativo) Per eliminare un criterio di elaborazione, aprire il vSphere Web Client, quindi fare clic su Criteri e profili > Criteri di elaborazione per visualizzare ciascun criterio come scheda. Fare clic su ELIMINA per eliminare un criterio.