Un utente CloudAdmin può stabilire criteri e profili nell'SDDC che determinano il posizionamento delle macchine virtuali del carico di lavoro.

Creazione e gestione dei criteri di calcolo

I criteri di calcolo consentono di specificare in che modo vSphere Distributed Resource Scheduler (DRS) deve posizionare le macchine virtuali negli host in un pool di risorse. Utilizzare l'editor dei criteri di calcolo di vSphere Client per creare ed eliminare i criteri di calcolo.

È possibile creare o eliminare, un criterio di calcolo, ma non modificarlo. Se si elimina un tag di categoria utilizzato nella definizione del criterio, viene eliminato anche il criterio. Il sistema non verifica la presenza di conflitti tra criteri. Se ad esempio più macchine virtuali soggette allo stesso criterio di affinità tra host e macchina virtuale sono anche soggette a un criterio di anti-affinità tra macchina virtuale e macchina virtuale, DRS non riuscirà a posizionare le macchine virtuali in modo che siano conformi a entrambi i criteri.

Nota:

I criteri di affinità nell'SDDC di VMware Cloud on AWS non corrispondono alle regole di affinità di vSphere DRS che è possibile creare in locale. Possono essere utilizzati in molti degli stessi modi, ma hanno differenze operative significative. Un criterio di calcolo si applica a tutti gli host in un SDDC e generalmente non può essere applicato nello stesso modo in cui viene applicato un criterio "obbligatorio" di DRS. Nelle pagine di creazione/eliminazione dei criteri sono disponibili ulteriori informazioni sui dettagli operativi per ogni tipo di criterio.

Monitoraggio della conformità

Aprire la pagina Riepilogo macchina virtuale in vSphere Client per visualizzare i criteri di calcolo che si applicano a una macchina virtuale e il relativo stato di conformità con ogni criterio.