Le Note di rilascio di VMware Workspace ONE UEM forniscono informazioni sulle nuove funzionalità e sui miglioramenti di ciascuna versione. Questa pagina comprende un riepilogo delle nuove funzionalità introdotte nella versione 2003, oltre a un elenco dei problemi risolti e dei problemi noti.

Nuove funzionalità di questa versione

Workspace ONE UEM Console

  • Visualizzare una notifica sullo schermo se il report supera il limite delle dimensioni.
    Se si richiede un report che supera il limite delle dimensioni, questo viene ora rappresentato in Monitor > Report e analisi > Esporta, con una nuova etichetta di stato denominata "Le dimensioni massime del file sono state superate". Il nuovo stato delle esportazioni viene visualizzato se il report richiede più spazio per i file rispetto al limite massimo di 4 GB.
  • Sono stati apportati alcuni aggiornamenti all'autenticazione SAML e directory in Workspace ONE.
    Quando si configura SAML nella pagina delle configurazioni dei servizi Directory in Express, è ora possibile esportare le impostazioni del provider di servizi senza alcun problema. Inoltre, l'autenticazione della directory è abilitata per i gruppi Express, il che significa che ora è possibile registrare i dispositivi con l'autenticazione della directory.
  • Sfruttare i dati dell'evento per utilizzare le API di Workspace ONE basate su UUID.
    Sono stati aggiunti gli attributi EnrollmentUUID e DeviceUUID alle notifiche degli eventi. Questi identificatori aggiuntivi sono associati all'utente e al dispositivo.

Android

  • Recuperare il feedback inviato dalle applicazioni di configurazione OEM per il rilevamento rapido degli errori.
    Utilizzare il canale di feedback per recuperare le informazioni di risoluzione dei problemi e il feedback granulare inviati dalle app. Per ulteriori informazioni, vedere Recuperare il feedback dalle applicazioni di configurazione OEM.
  • Controllare quali account Google possono essere utilizzati all'interno di Google Play Store Gestito.
    A volte è possibile consentire agli utenti di aggiungere account G-Suite per accedere alle e-mail aziendali o agli account personali (per leggere la posta in Gmail, ad esempio) ma non che l'account Google non gestito acceda a un Google Play senza restrizioni. Grazie alla nuova impostazione Account consentiti in Google Play del profilo di restrizione, è possibile scegliere se limitare o consentire l'accesso a Google Play non gestito. È possibile impostare un elenco di account che gli utenti possono utilizzare in Google Play. Per ulteriori informazioni, vedere Profilo di restrizione.
  • Limitare la condivisione dei dati con le applicazioni di lavoro dalle app personali.
    Limita la condivisione di dati con le app di lavoro dalle app personali nel profilo di restrizione ora consente di impedire la condivisione di file, immagini e dati nel profilo gestito dalle app personali. Per ulteriori informazioni, vedere Profilo di restrizione.

iOS

  • Convertire tutte le licenze Apple Business Manager con un solo clic.
    Ora è possibile convertire qualsiasi licenza basata su utente sincronizzata da Apple Business Manager in una licenza basata su dispositivo selezionando una, più o tutte le applicazioni per un gruppo specifico. Per ulteriori informazioni, vedere Configurare le licenze e assegnarle con la distribuzione flessibile.
  • Mantenere aggiornate le app personalizzate Apple.
    Ora è possibile abilitare gli aggiornamenti automatici per le app personalizzate Apple sincronizzate da Apple Business Manager. Su tutti i dispositivi che segnalano un'app non aggiornata alla versione più recente verrà avviato l'aggiornamento automatico dell'app.
  • Processo di assistenza remota semplificato nella visualizzazione elenco dispositivi e visualizzazione dettagli.
    L'avvio di una sessione di assistenza remota su un dispositivo idoneo dalla visualizzazione elenco dispositivi e visualizzazione dettagli di UEM console ora richiede un minor numero di clic. Le sessioni remote per la risoluzione dei problemi e l'esecuzione di configurazioni avanzate sui dispositivi della propria flotta vengono avviate rapidamente perché si seleziona lo strumento client di assistenza remota specifico prima della connessione. Per ulteriori informazioni, consulta Visualizzazione elenco dispositivi.

Windows

  • Accedere ai dati delle prestazioni di BranchCache sia dal dispositivo che dal server.
    Il nuovo pannello di distribuzione peer in App e libri > Nativo > Visualizzazione elenco > Dettagli applicazione offre un riepilogo del numero di dispositivi che hanno scaricato l'applicazione utilizzando la distribuzione peer, la quantità di dati scaricati e l'origine dei dati scaricati. La scheda Dispositivi dell'applicazione fornisce ora i dati delle prestazioni di BranchCache per ciascuno dei dispositivi. Per ulteriori informazioni, consulta Visualizzazione elenco dispositivi.
  • La resilienza della comunicazione per Windows 10 è migliorata con il ripristino automatico di HMAC.
    Workspace ONE UEM controlla automaticamente HMAC sui dispositivi Windows 10. Se il sistema identifica un HMAC danneggiato o mancante, attiva un ripristino HMAC. Lo invia tramite il canale OMADM nativo a Workspace ONE Intelligent Hub per ristabilire la comunicazione.
  • Mantenere le app installate sui dispositivi.
    Con la nuova impostazione di gestione dello stato desiderato, è ora possibile proteggere le app gestite dalla rimozione dai dispositivi. Per ulteriori informazioni, vedere Aggiungere criteri di app e assegnazioni alle applicazioni Win32.
  • Distribuire i profili con la nuova categoria di registrazione Windows-AAD per gruppi smart.
    Utilizzare la nuova categoria di registrazione Windows-AAD per gruppi smart quando si desidera escludere o includere dispositivi Windows 10 in base al loro stato di gestione. Ad esempio, configurare il payload Generale di un profilo di credenziali per escludere un gruppo smart con registrazione Windows-AAD in modo da poter distribuire i certificati sui dispositivi gestiti, ma non sui dispositivi OOBE. Quando si creano gruppi smart, individuare la nuova categoria di registrazione Windows-AAD in Tipo di criterio > Categoria di registrazione. Quando si configurano i profili, passare al payload Generale e selezionare il gruppo con registrazione Windows-AAD configurato per i gruppi smart o abilitare le esclusioni e selezionare la stessa opzione per i gruppi esclusi.
  • È stata aggiornata l'integrazione di Dell Command | Update (DCU) con Workspace ONE UEM console che fornisce funzionalità dell'interfaccia della riga di comando (CLI) e si allinea con la versione più recente DCU 3.1 di Dell.
    È stata aggiornata l'integrazione di Dell Command | Update con Workspace ONE UEM console che fornisce funzionalità dell'interfaccia della riga di comando (CLI). Con la nuova versione di Dell Command | Update saranno disponibili alcune soluzioni e script che mantengono l'uso della CLI. Consultare VMware ' s Tech Zone (https://techzone.vmware.com/) per informazioni sull'integrazione e i passaggi successivi.

Gestione contenuti

  • Automatizzare le impostazioni del gateway di contenuti in UEM Console.
    Ora è possibile creare file di configurazione in UEM Console per la distribuzione di UAG. Questi file semplificano la distribuzione dei server Content Gateway distribuiti tramite UAG. Per ulteriori informazioni, vedere Configurare Content Gateway in UEM Console.

Dispositivi rugged

  • Il provisioning delle applicazioni Android supporta l'opzione VPN per app.
    L'opzione VPN per app è ora supportata per il provisioning delle applicazioni nei dispositivi Android. Quando si configura un'app Android da sottoporre a provisioning con l'opzione VPN per app, una VPN si connette automaticamente quando viene avviata l'app Android e instrada tutto il traffico dell'app attraverso la VPN. Per ulteriori informazioni, vedere Creare un prodotto.
  • Il provisioning del prodotto supporta ora la CDN.
    Il problema della larghezza di banda nell'ambiente di provisioning si è in parte risolto dopo l'introduzione del supporto delle reti per la distribuzione dei contenuti (CDN). Se questa opzione viene abilitata e configurata, la CDN può allegerire la distribuzione dei carichi del prodotto per eseguire l'offload del traffico dalla rete. Per ulteriori informazioni, vedere Configurare una CDN per il provisioning.

Tunnel

  • Configurare le impostazioni dettagliate di Unified Access Gateway da UEM Console.
    È ora possibile configurare le impostazioni di configurazione avanzate per il gateway Tunnel direttamente da UEM Console senza dover effettuare l'accesso ai server UAG. Per ulteriori informazioni, vedere Configurazione di Tunnel per app.

Problemi risolti

I problemi risolti sono raggruppati come segue.

Problemi risolti della versione 2003
  • AAPP-7126: L'aggiornamento automatico non funziona quando la versione dell'app VPP inizia con una lettera anziché un numero.

  •  AAPP-8699: DeviceReportedName non viene aggiornato nel database della tabella dbo.device a meno che il nome descrittivo non sia disabilitato nell'interfaccia utente della console.

  • AAPP-8718: L'installazione dei libri da Dettagli dispositivo non viene eseguita.

  • AAPP-8799: La restrizione del filtro per le espressioni volgari di Siri iOS riporta testo della Guida errato.

  • AAPP-8826: Impossibile completare l'installazione delle applicazioni B2B personalizzate.

  • AAPP-8897: Impossibile registrare i dispositivi DEP se la registrazione ne è stata precedentemente bloccata.

  • AAPP-8953: Picco delle prestazioni del database causato da un campione non valido per i dispositivi macOS con versione precedente alla 10.11. 

  • AAPP-8973: La pagina dispositivo nella visualizzazione dettagli app è interrotta per i dispositivi macOS quando Hub e app hanno versioni diverse. 

  • AAPP-8976: Il profilo delle credenziali iOS non viene installato.

  • AAPP-9004: Il comando Pianifica aggiornamento sistema operativo della visualizzazione elenco dispositivi non limita l'azione in blocco al valore configurato nelle impostazioni della gestione in blocco.

  • AAPP-9013: La sincronizzazione dell'elenco non viene eseguita a causa di un'eccezione di timeout SQL.

  • AAPP-9124: L'aggiornamento a UEM console 1912+ attiva la reinstallazione dei profili dei certificati macOS.

  • AAPP-9152: La griglia dei dispositivi mostra solo 10 dispositivi senza pagine aggiuntive.

  • AGGL-5503: La mappatura di VPN per app non è in coda per le app Android for Work su richiesta quando l'installazione viene attivata tramite Work Play Store e l'assegnazione delle app viene aggiunta dopo la registrazione tramite tag. Ciò comporta l'interruzione dell'accesso a Tunnel.

  • AGGL-6308: Il profilo "Impostazioni predefinite Android" non è stato messo in coda per i dispositivi Android già registrati. 

  • AGGL-6638: Il nome dell'app selezionata nel payload Autorizzazioni del profilo Android genera problemi se l'applicazione ha caratteri a byte doppio.

  • AGGL-6654: L'account Play gestito non è nascosto nelle registrazioni COPE.

  • AGGL-6666: Il dispositivo eliminato tramite API viene aggiunto all'interfaccia utente della console con un nuovo ID dispositivo.

  • AGGL-6678: L'allarme Trova dispositivo suona continuamente sui dispositivi Android più recenti.

  • AGGL-6748: Il profilo di aggiornamento automatico delle app pubbliche è stato erroneamente contrassegnato come "Rimosso" nella UEM Console ma rimane sul dispositivo.

  • AGGL-6752: I profili non vengono assegnati ai dispositivi Android legacy se il payload delle credenziali viene assegnato a un altro payload di profilo.

  • AGGL-6855: La distribuzione di profili di rete "utente" sui dispositivi ChromeOS non funziona come previsto.

  • AGGL-6870: Prestazioni migliorate per ridurre i timeout SQL durante la sincronizzazione dei dispositivi per la pubblicazione delle applicazioni. 

  • AGGL-6976: La registrazione di Android for Work non funziona come previsto. 

  • AMST-20689: Abilita rilevamento script non funziona come previsto nella modalità elevata. 

  • AMST-21426: I certificati CA SCEP AirWatch vengono acquisiti dall'archivio Intermediate anziché da quello Trusted Root alla registrazione dei dispositivi Windows 10.

  • AMST-21542: Lo stato di conformità viene visualizzato come Non disponibile anche quando non è stato assegnato alcun criterio di conformità al dispositivo. 

  • AMST-21985: L'interfaccia utente non visualizza le app pubblicate in Adaptiva

  • AMST-22334: L'intervallo di tentativi dell'applicazione non rispetta le impostazioni specifiche per i tentativi

  • AMST-22539: Per il nome descrittivo del dispositivo vengono alternate le impostazioni internazionali inglesi e giapponesi. 

  • AMST-22727: Impossibile rimuovere il profilo di Windows Defender se combinato con il payload di Exploit Guard

  • AMST-22754: Il profilo di personalizzazione di Windows Desktop non imposta il valore corretto per HideAppList.

  • AMST-23109: Mancato aggiornamento DB da 19.7.0.1 a 1909.

  • AMST-23199: Le applicazioni Zip contenenti rilevamenti di script non vengono installate correttamente.

  • AMST-23336: Le impostazioni di ottimizzazione della consegna per il profilo Windows Update non vengono applicate come richiesto.

  • AMST-24139: L'aggiornamento DB viene eseguito con errori chiave duplicati. 

  • AMST-24232: Mancata corrispondenza del conteggio di Windows Update su Ws1 Console per Windows Desktop 1803,1809,1903.

  • AMST-24305: L'opzione Usa proxy per gli indirizzi (Intranet) locali nel profilo Windows Proxy non funziona come previsto.

  • AMST-24682: La baseline viene rimossa dai dispositivi quando si aggiungono esclusioni al profilo di Windows.

  • AMST-24710: Fallback da BranchCache a DS quando non sono disponibili peer al posto di CDN.

  • AMST-24791: I record del dispositivo MEM non vengono creati per il client nativo Windows 10 Desktop.

  • ARES-6754: La ricerca di oltre 20 certificati da parte del payload Credenziali non funziona come previsto.

  • ARES-7508: Il grafico per il monitoraggio delle app visualizza una data errata dopo la modifica del fuso orario.

  • ARES-8513: Il profilo di clip Web mostra uno stato di installazione errato nel catalogo e nella console.

  • ARES-10955: Impossibile caricare la pagina della funzionalità di analisi di SDK 

  • ARES-11026: Impossibile visualizzare la pagina di riepilogo dei dispositivi dalla vista elenco dispositivi per i dispositivi che hanno app CustomB2B basate su codice riscatto con ID bundle null.

  • ARES-11179: La protezione di rimozione app non funziona come previsto durante la modifica del gruppo smart.

  • ARES-11180: Impossibile installare i profili poiché i comandi non vengono generati a causa del limite in32.

  • ARES-11183: Quando si crea un link Web (per iOS/Android, in App e libri > Applicazioni > Web > Link Web), un URL con protocollo "AWB" o "abs" genera l'errore "Protocollo necessario". 

  • ARES-11237: Vista dettagli app > Vista elenco dispositivi restituisce un errore di accesso negato.

  • ARES-11323: La scheda Dettagli dispositivo > Libri visualizza le applicazioni assegnate anziché i libri assegnati

  • ARES-11325: Poche chiamate GET API che utilizzano l'UUID dell'app restituiscono un errore 404 (/devices, /deploymentcounts, /actioncounts, /reasoncounts)

  • ARES-11510: La rimozione della mappatura di iOS Outlook ExternalAppAssignment non funziona come previsto. 

  • CMCM-188366: L'aggiunta di una versione di AirWatch Managed Content non funziona come previsto.

  • CMEM-185585: Il comando PowerShell non viene inviato a EXO durante la migrazione.

  • CMEM-185609: Impossibile ruotare la password Google dell'utente tramite la pagina dei dettagli dell'utente.

  • CMSVC-11003: Impossibile rimuovere gli utenti esistenti da un gruppo utente personalizzato specifico dopo l'aggiornamento della console.

  • CMSVC-11060: Gli account amministratore abilitati per SAML non sono in grado di eseguire l'autenticazione dopo che il gruppo IsActive è stato eliminato dalla console. 

  • CMSVC-11097: La chiamata API REST eseguita principalmente per /system/users/adduser con il tipo di contenuto impostato su application/XML genera un messaggio di errore del tipo "l'argomento non può essere null".

  • CMSVC-12842: L'API di amministrazione/ricerca V2 non funziona come previsto.

  • CMSVC-12858: Il modello Importa utenti amministratori visualizza Airwatch invece di VMware.

  • CMSVC-12870: L'attributo di mappatura Azure Active Directory è obbligatorio quando la directory è impostata su Nessuna e AD Azure per i servizi di identità è abilitato nella pagina delle impostazioni dei servizi directory.

  • CMSVC-12879: L'assegnazione di un profilo a un gruppo di assegnazione dalla pagina del gruppo di assegnazione non funziona come previsto.

  • CMSVC-12885: L'opzione Gestisci tag non è presente nel ruolo personalizzato.

  • CMSVC-12892: Il filtro stato utente (attivo e inattivo) non funziona come previsto.

  • CMSVC-12941: Quando il sistema operativo del dispositivo viene aggiornato, la mappatura delle assegnazioni non viene aggiornata a meno che l'amministratore non ripubblichi la nuova versione dell'applicazione.

  • CMSVC-12947: Vengono selezionati dettagli del server errati quando si aggiungono utenti mancanti.

  • CMSVC-12965: L'interfaccia utente di Console include uno spazio extra in Dettagli utente > Valore Indirizzo e-mail.

  • CMSVC-13158: Dell Latitude 5300 e 7300 non sono disponibili nell'elenco a discesa in Gruppo smart, anche se i dispositivi sono registrati.

  • CRSVC-6596: La richiesta client ACC non funziona come previsto.

  • CRSVC-7398: La pagina Secure Channel contiene riferimenti di AirWatch. 

  • CRSVC-7474: AirWatch viene visualizzato come nome mittente predefinito nelle impostazioni SMTP.

  • CRSVC-7495: La generazione di una richiesta di certificato non viene eseguita quando nel nome dell'oggetto è presente una virgola.

  • CRSVC-7495: La richiesta del certificato non viene eseguita quando nel nome dell'oggetto è presente una virgola. 

  • CRSVC-7719: Impossibile selezionare il profilo delle restrizioni nei criteri di conformità di iOS quando viene superato il limite di 1000 caratteri.

  • CRSVC-7871: VMware AirWatch presenta una console swagger implementata che è vulnerabile a DOM XSS.

  • CRSVC-8619: L'icona delle informazioni nella pagina Privacy non è allineata come previsto. 

  • CRSVC-8620: La descrizione dell'applicazione nella pagina delle impostazioni della privacy presenta alcuni problemi di allineamento.

  • CRSVC-8690: Il certificato non viene installato quando più SAN dello stesso tipo sono specificate nel modello del certificato.

  • CRSVC-9031: I certificati CA di terze parti vengono memorizzati nella cache in base all'ID del dispositivo per le app SDK e causano problemi con i flussi di check-in/check-out.

  • CRSVC-9140: Più email vengono attivate per gli utenti finali quando vengono aggiornati i termini di utilizzo di MDM.

  • ENRL-1716: Impossibile registrare i dispositivi quando è selezionata l'opzione "solo dispositivi registrati". 

  • ENRL-1722: L'email di attivazione del dispositivo non viene inviata se il modello include la ricerca di codice QR e il sottogruppo è selezionato.

  • ENRL-1732: L'utente non viene creato in tempo reale tramite la registrazione HUB.

  • FCA-192166: L'impostazione della lingua SSP su tedesco determina un messaggio errato di rifiuto nei Termini di utilizzo. 

  • FCA-192229: L'API dispositivi/ricerca si blocca con errore di troncamento dati SQL. 

  • FCA-192230: UEM Console visualizza voci della scheda SIM multiple o duplicate nella scheda Rete della pagina di riepilogo del dispositivo.

  • FCA-192249: Il link di notifica di aggiornamento automatico genera un errore di accesso negato.

  • FCA-192252: Il link di configurazione tra Workspace One Access e il server UEM non funziona come previsto. 

  • FCA-192286: I download del report automatico non funzionano come previsto.

  • FCA-192383: La richiesta del PIN amministratore per l'azione di cancellazione si chiude prima di immettere il PIN.

  • RUGG-7428: Viene visualizzato un errore "Non definito" quando si modificano le regole del prodotto.

  • FCA-192413: Impossibile modificare i profili dopo la migrazione da AirWatch Express alla versione completa di Workspace ONE UEM.

  • PPAT-6440: Quando Tunnel è configurato nel gruppo principale e i dispositivi sono registrati nel sotto gruppo, il messaggio AWCM relativo al certificato VPN non viene recapitato al server Tunnel.

  • RUGG-7485: Contenuti duplicati di elementi CSI trovati nel database.

  • RUGG-7488: Impossibile modificare un prodotto da un set di prodotti attivo.

  • RUGG-7489: Impossibile eseguire il push dei prodotti in un gruppo smart a livello di sottogruppo mediante API.

  • RUGG-7490: Il passaggio dal profilo gestito a un gruppo dello stesso tipo all'interno di un prodotto consente di effettuare modifiche al prodotto.

  • RUGG-7554: Valore errato per il parametro di dimensione pagina nel file XML del profilo di Launcher.

  • RUGG-7723: L'API delle app non restituisce prodotti elettivi per il catalogo Hub di macOS.

  • RUGG-7768: Il profilo WiFi della stampante Zebra non funziona come previsto.

  • RUGG-7701: Impossibile scaricare l'applicazione di provisioning del prodotto esistente quando è abilitato FileStorage. 

20.3.0.1 Problemi della patch risolti
  • CMSVC-13306: Lo stato attivo/inattivo dell'utente non viene aggiornato durante la sincronizzazione manuale dell'attributo a causa di timeout SQL per EnrolmentUserStatusUpdate.

  • CMSVC-13307: La sincronizzazione manuale dell'attributo utente richiede più di 12 ore per il completamento.

  • CMSVC-13308: La sincronizzazione manuale dell'attributo utente non viene eseguita correttamente a causa del timeout SQL per EnrollmentUser_UpdateAfterSync.

  • CRSVC-10009: La sproc di salvataggio dello stato di conformità del dispositivo non riesce a salvare lo stato a causa della modifica dell'ID di concorrenza.

  • INTEL-18419: Aggiungere l'URL dell'API all'esportazione di LocationGroup_Initial ed eseguire la risincronizzazione del gruppo.

20.3.0.2 Problemi della patch risolti
  • AMST-25643: I dispositivi Windows Desktop vengono segnalati erroneamente come modello di Windows Phone

  • SINST-175615: Bundle AWCM 6.6.1 con il programma di installazione della console. 

20.3.0.3 Problemi della patch risolti
  • AMST-26043: Impossibile eseguire il provisioning dell'agente di telemetria della gestione dell'esperienza digitale del personale con WS1 Intelligence SKU

  • FCA-192897: L'API REST per la ricerca dei dispositivi in base all'identificatore alternativo non riesce e restituisce un errore interno del server.

  • FCA-192958: L'eliminazione del dispositivo sulla UEM Console non aggiorna correttamente Intelligence causando una mancata corrispondenza tra gli elenchi di dispositivi UEM e Intelligence. 

  • INTEL-19284: ETL | Aggiungere sequenza nell'ordine per l'eliminazione del dispositivo.

  • RUGG-7936: La versione della DLL DynamicPDF modificata ha determinato l'utilizzo della versione senza licenza di DLL.

20.3.0.4 Problemi della patch risolti
  • AAPP-9768: Impossibile aprire la scheda "Acquistate" della pagina dell'applicazione. 

  • AGGL-7515: La chiamata all'API UEM restituisce un errore di server interno 500 in Sandbox. 

  • AMST-26263: Le ore di attività impostate nel profilo non corrispondono alle impostazioni del dispositivo.

  • APF-3128: Impossibile salvare il connettore di Mobile Flows. 

  • FCA-193016: Il report "Dettagli di accettazione dei termini di utilizzo" non include i dispositivi/gli utenti di sottogruppi. 

20.3.0.6 Problemi della patch risolti
  • AAPP-9764: L'opzione Elimina dispositivo non cancella i dati dal dispositivo in rare occorrenze quando il dispositivo esegue il check-in subito prima che venga emesso il comando. 

20.3.0.7 Problemi della patch risolti
  • AMST-26815: Dopo l'aggiornamento della versione dell'app, la versione dell'app interna non viene aggiornata in Console. 

20.3.0.8 Problemi della patch risolti
  • MACOS-1173: Il controllo della resilienza dei certificati per i certificati mancanti restituisce un errore quando è presente più di un certificato mancante per un singolo profilo. 

  • RUGG-8155: Utilizzo elevato della memoria nelle macchine in cui è in esecuzione il motore dei criteri. 

  • RUGG-8213: Impossibile generare codici a barre di distribuzione rapida sull'aggiornamento alla UEM console 2003. 

20.3.0.9 Problemi della patch risolti
  • AMST-27377: La registrazione del dispositivo si blocca mentre è in corso. 

20.3.0.10 Problemi della patch risolti
  • AMST-27573: La visualizzazione elenco dispositivi segnala lo stato di conformità come Non disponibile. 

20.3.0.11 Problemi della patch risolti
  • AGGL-7910: Impossibile utilizzare Access per l'autenticazione del profilo di Work durante la registrazione.

20.3.0.12 Problemi della patch risolti
  • AAPP-10476: La distribuzione del catalogo iOS legacy non riesce a inviare gli APN ai dispositivi. 

20.3.0.13 Problemi della patch risolti
  • CRSVC-12990: Estendere la convalida hash UDID nel payload Beacon per tenere conto degli UDID in minuscolo. 

20.3.0.14 Problemi della patch risolti
  • CRSVC-13417: L'intuitivo portale della privacy sta mostrando una pagina vuota.

20.3.0.15 Problemi della patch risolti
  • AAPP-10939: I dispositivi iOS effettuano il check-in continuamente durante la verifica della presenza di aggiornamenti del sistema operativo disponibili.

  • AGGL-8636: La pubblicazione delle applicazioni pubbliche di Android for Work presenta errori in modo intermittente quando si aggiunge un nuovo gruppo smart.

20.3.0.16 Problemi della patch risolti
  • RUGG-9245: Il programma di avvio di APK con seeding manuale tramite lo script di inizializzazione risulta mancante nel database dopo un giorno. 

20.3.0.18 Problemi della patch risolti
  • AAPP-11204: Il profilo di gestione del dispositivo non viene rimosso dal dispositivo al momento della rimozione dei dati aziendali. 

  • AAPP-11217: Dispositivi cancellati facendo clic sull'endpoint di check-in. 

20.3.0.19 Problemi della patch risolti
  • PPAT-8346: Il DTR è mancante quando il cliente aggiorna l'ambiente dalla versione 2003 (o successiva) alla console più recente.

20.3.0.20 Problemi della patch risolti
  • ATL-5609: Data e ora mancanti dalle patch precedenti che causano l'esito negativo dei controlli di firma. 

20.3.0.21 Problemi della patch risolti
  • CRSVC-18460: Risoluzione dei problemi di crittografia/firma su Servizi dispositivo che causano errori di comunicazione del dispositivo dovuti a recenti modifiche in .NET Framework rilasciate nell'ambito degli ultimi aggiornamenti di Windows.

Problemi noti

I problemi noti sono raggruppati come segue.

Workspace ONE UEM Console
  • FCA-192439: Impossibile passare ad argomenti della Guida in linea specifici da UEM console e lo strumento di supporto interno al prodotto non funziona come previsto. 

    Il team Information Experience di Workspace ONE UEM ha modificato l'URL della documentazione della Guida in linea in modo che punti a 'Servizi ' anziché alla versione della console. La guida in linea contestuale e gli strumenti di supporto interni al prodotto si basano sulla versione menzionata nell'URL per accedere ai contenuti corretti. Fino a quando il team di R&D non modifica gli strumenti in modo che puntino a 'Servizi ', lo strumento della Guida in linea contestuale consente di accedere alla pagina iniziale della documentazione della Guida in linea e il supporto interno al prodotto mostra un messaggio di errore. 

    Per risolvere il problema, cercare il contenuto della documentazione tramite altri metodi, come la ricerca nella pagina documenti, la navigazione nel menu o l'utilizzo di un motore di ricerca.

  • FCA-192411: Viene visualizzata la schermata dell'errore di pagina non trovata quando si accetta l'EULA di Bing per la prima volta.

    Dopo aver accettato l'EULA del servizio di localizzazione Bing, viene visualizzata la pagina di errore "Pagina non trovata" e non si viene indirizzati alla pagina di posizione del dispositivo.

    Per risolvere il problema, chiudere la finestra di dialogo Errore e fare di nuovo clic sulla scheda della posizione per visualizzare la posizione del dispositivo.

  • FCA-192507: Durante l'immissione del PIN di sicurezza nel browser Safari con la tastiera Romaji, l'autofocus della casella di input non funziona come previsto.

    L'autofocus della casella di input del PIN di sicurezza non funziona durante l'esecuzione di qualsiasi azione con restrizioni, come l'eliminazione o la disattivazione dell'app dal browser Safari utilizzando la tastiera Romaji.
     

    Per risolvere il problema, per il funzionamento dell'autofocus è possibile utilizzare la tastiera inglese o il browser Chrome.

Android
  • AGGL-7177: Quando il gruppo di un dispositivo cambia e il sotto gruppo dispone di una configurazione app con valori diversi, la nuova configurazione non viene distribuita ai dispositivi

    Gli aggiornamenti di configurazione delle app gestite per le app pubbliche Android non vengono inviati ai dispositivi.

    Per risolvere il problema, la configurazione dell'app può essere distribuita esplicitamente dalla scheda Dettagli dispositivo

iOS
  • AMST-25035: La distribuzione del catalogo delle app legacy non riesce.

    Quando viene abilitata la pubblicazione del catalogo legacy sulla console, non viene distribuita sui dispositivi che erano stati registrati prima di questa modifica, a meno che non venga eseguita una query sul dispositivo. 

    Per risolvere il problema, il dispositivo deve essere interrogato e controllato a intervalli regolari.

  • AAPP-9280: Il payload del layout della schermata Home appare come non definito per app specifiche aggiunte sotto il dock e altre pagine.

    Il payload del layout della schermata Home appare come non definito per app specifiche aggiunte sotto il dock e altre pagine a causa della mancanza di gestione delle eccezioni per l'API di ricerca di iTunes

    Per risolvere il problema, è possibile modificare manualmente il profilo XML.

  • AAPP-9400: Il numero e l'indirizzo e-mail dell'assistenza non vengono visualizzati quando si effettua la registrazione dei dispositivi tramite DEP con registrazione personalizzata.

    Quando gli utenti si registrano tramite DEP, i campi del numero e dell'e-mail dell'assistenza sono vuoti sull'interfaccia utente e ciò impedisce loro di contattare il proprio amministratore in caso di problemi.

  • AAPP-9378: I libri VPP con due tipi di licenza (tipi di licenza STDQ + PLUS) disporranno solo di licenze PLUS richieste dagli utenti.

    I libri VPP con entrambi i tipi di licenza STDQ e PLUS consentiranno di salvare le licenze come PLUS e di richiederle solo come PLUS. Ciò può comportare l'esaurimento involontario delle licenze PLUS, mentre le licenze STDQ non vengono richieste dagli utenti.

Windows
  • AMST-19845: Quando un amministratore carica un file XML di installazione automatica nello strumento di provisioning, l'errore: il messaggio "il file non è un documento XML valido" quando l'account di staging contiene una E commerciale.

    L'XML di installazione automatica non supporta l'uso della E commerciale per impostazione predefinita e questa viene utilizzata nel flusso di FPS per registrare i dispositivi in modalità produttore e quando l'admin tenta di caricare l'XML di installazione automatica, ottiene un errore di convalida.

    L'utente di staging e la password vengono generati automaticamente e possono includere caratteri speciali, ad esempio "&".

    Per risolvere il problema, assicurarsi che la password dell'utente di staging non contenga "&". In caso contrario, reimpostare la password.

Gestione app
  • ARES-11173: Non è possibile eseguire l'override della CDN e impostarla su disabilitata per le app e i libri e abilitata per i prodotti.

    Quando viene eseguito l'override della funzionalità CDN per le app nella console e viene impostata su disabilitata nel gruppo del cliente, la configurazione CDN viene disabilitata per l'intero gruppo del cliente.

    Per risolvere il problema, non abilitare la CDN per i prodotti se si desidera disabilitarla per le app e i libri.

Gestione contenuti
  • CMCM-188415: Impossibile esportare una visualizzazione elenco contenuti con un numero elevato di assegnazioni di dispositivi.

    L'esportazione dalla visualizzazione elenco contenuti non riesce e viene visualizzato il messaggio "Si è verificato un errore".

  • CMCM-188408: Le cartelle duplicate vengono visualizzate nella cartella di repository.

    Sono disponibili diversi documenti per il download.

    Per risolvere il problema, è possibile aggiungere nuovamente il repository.

  • CMCM-188952: La data di scadenza di un file è sempre il giorno dopo quella impostata nella console.

    Impostare una data di scadenza per qualsiasi file nella sezione Contenuti gestiti della console. Sincronizzare il dispositivo e controllare le informazioni del file. La data di scadenza di un file è sempre il giorno dopo quella impostata in UEM Console. 

    Come soluzione alternativa, impostare la data un giorno prima della data di scadenza prevista. 

Apple
  • MACOS-1887: Impossibile distribuire Intelligent Hub (installazione automatica dopo la registrazione), pacchetti bootstrap e app Apple Business Manager (VPP) su macOS 11 Big Sur

    La chiave "Richiedi password amministratore per installare/aggiornare le app" (restrict-store-require-admin-to-install) è obsoleta in macOS 10.14. In macOS 11 Big Sur, l'installazione di un profilo con questa chiave, purtroppo, causerà un errore delle app distribuite tramite comandi MDM nativi. 

    Come soluzione alternativa, deselezionare l'impostazione "Richiedi password amministratore per installare/aggiornare le app" in qualsiasi profilo di restrizioni macOS distribuito su un dispositivo macOS 11 o versioni successive.

check-circle-line exclamation-circle-line close-line
Scroll to top icon