Configurare Workspace ONE Content con i valori di configurazione dell'applicazione.

È possibile configurare le impostazioni di Workspace ONE Content utilizzando le coppie chiave-valore di configurazione fornite da Workspace ONE UEM. Immettere le coppie chiave-valore della configurazione nel profilo SDK personalizzato o nel profilo SDK predefinito di Workspace ONE UEM Console.

Configurare le impostazioni utilizzando il profilo SDK predefinito

Per configurare le impostazioni per Workspace ONE Content, aggiungere le chiavi di configurazione nel profilo SDK predefinito.

  1. Passare a Gruppi e impostazioni > Tutte le impostazioni.
  2. Da Tutte le impostazioni, passare ad App > Impostazioni e criteri > Impostazioni.
  3. Seleziona Abilita impostazioni personalizzate e incolla le chiavi di configurazione in base ai tuoi requisiti.
  4. Seleziona Salva.

Configurare le impostazioni utilizzando un profilo SDK personalizzato

  1. Passare a Gruppi e impostazioni > Tutte le impostazioni.
  2. Da Tutte le impostazioni, passare ad App > Impostazioni e criteri > Profili > Profilo personalizzato > Impostazioni personalizzate.
  3. Se si desidera aggiungere un profilo personalizzato, passare ad App > Impostazioni e criteri > Profili > Aggiungi profilo > Profilo SDK > iOS o Android > Impostazioni personalizzate.
  4. Da Impostazioni personalizzate, selezionare Configura e incollare le chiavi di configurazione in base alle specifiche esigenze.
  5. Seleziona Salva.

Impostazioni di privacy per Workspace ONE Content (iOS e Android)

È possibile eseguire ulteriori procedure di divulgazione e raccolta dati soggette a privacy utilizzando determinate chiavi di configurazione in UEM console.

Gli utenti finali che eseguono l'aggiornamento o iniziano a utilizzare l'ultima versione di Workspace ONE Content visualizzeranno la nuova finestra di dialogo sulla privacy all'avvio dell'applicazione.

La schermata della finestra di dialogo sulla privacy illustra all'utente le seguenti informazioni:

  • Dati raccolti dall'app: fornisce un riepilogo dei dati raccolti ed elaborati dall'applicazione. Alcuni di questi dati sono visibili agli amministratori della console di amministrazione di Workspace ONE UEM.
  • Autorizzazioni dispositivo: fornisce un riepilogo delle autorizzazioni dispositivo richieste per permettere all'app di abilitare funzionalità del prodotto, ad esempio le notifiche push al dispositivo.
  • Criterio della privacy dell'azienda: per impostazione predefinita, l'utente visualizza un messaggio che invita a contattare il datore di lavoro per ulteriori informazioni. Puoi configurare l'URL del criterio della privacy nella console UEM. Una volta configurato, l'utente può accedere al criterio della privacy del datore di lavoro dall'app.

Utilizza le seguenti chiavi di configurazione per abilitare le impostazioni della notifica sulla privacy e della condivisione dei dati in Workspace ONE Content:

Chiave di configurazione Tipo valore Valori supportati Descrizione
{ "DisplayPrivacyDialog" } Numero intero 0 = disabilitata
1 = abilitata (impostazione predefinita)
Se impostata su "1" (abilitata), Workspace ONE Content visualizza una notifica sulla privacy per gli utenti sui dati raccolti e sulle autorizzazioni richieste sul dispositivo per il funzionamento ottimale dell'app.
{ "PolicyAllowFeatureAnalytics" } Numero intero 0 = disabilitata
1 = abilitata (impostazione predefinita)
Se impostata su "1" (abilitata), Workspace ONE Content visualizza una notifica per gli utenti sulla possibilità di scegliere di fornire analisi anonime sull'utilizzo che aiuteranno VMware a migliorare la funzionalità dei propri prodotti e a svilupparne di nuove. Se impostata su "0", non vengono visualizzati avvisi e non vengono raccolti dati dal dispositivo per ottimizzare l'esperienza con l'app.
{ "PolicyAllowCrashReporting" } Boolean Vero= abilitata Falso = disabilitata Se impostata su True, gli arresti anomali dell'app vengono segnalati a VMware.
{ "PrivacyPolicyLink" } Stringa "https://www.url.com" Indica l'URL del criterio che vuoi venga visitato dagli utenti quando selezionano il criterio della privacy dell'azienda nell'avviso sulla privacy.

Limitazione delle importazioni in Workspace ONE Content (solo iOS)

È possibile limitare o consentire l'importazione di contenuti da applicazioni di terze parti in Workspace ONE Content utilizzando determinate chiavi di configurazione in UEM console. Queste chiavi di configurazione consentono l'importazione di contenuti solo da elenchi di applicazioni native approvati.

Utilizzare le seguenti chiavi di configurazione per limitare o consentire l'importazione di contenuti da applicazioni di terze parti in Workspace ONE Content.

Chiave di configurazione Tipo valore Valori supportati Descrizione
{"ContentImportRestriction"} Boolean True = restrizione abilitata
False = restrizione disabilitata Ad esempio, {"ContentImportRestriction": true}
Se abilitata, gli utenti dei dispositivi non possono importare i contenuti dalle applicazioni di terze parti non incluse nella lista consentita, comprese le applicazioni iOS native in Workspace ONE Content.
{"ContentImportAllowNativeApps"} Boolean True = sono autorizzate importazioni da applicazioni native
False = non sono autorizzate importazioni da applicazioni native , ad esempio, {"ContentImportAllowNativeApps": "true"}
Se abilitata, gli utenti dei dispositivi possono importare contenuti dalle applicazioni native quando è abilitata la limitazione di importazione.

I valori di configurazione ContentImportRestriction e ContentImportAllowNativeApps possono essere utilizzati in combinazione per configurare la limitazione di importazione in base alle tue esigenze. Se si desidera consentire l'importazione di contenuti da tutte le app native, abilitare la chiave ContentImportAllowNativeApps. La chiave ContentImportAllowNativeApps è abilitata per impostazione predefinita e consente di importare da tutte le app native, ad esempio, e-mail nativa iOS, File, Safari, AirDrop e simili. Se abilitata, gli utenti dei dispositivi possono aprire e importare i contenuti dalle app non inserite nella lista consentita in Workspace ONE Content utilizzando le versioni Web delle applicazioni non consentite (tramite Safari).

Se si desidera consentire solo applicazioni specifiche, disabilitare la chiave ContentImportAllowNativeApps e aggiungere le applicazioni consentite nell'apposita lista.

Se si desidera limitare l'importazione dei contenuti da applicazioni native specifiche, disabilitare la chiave ContentImportAllowNativeApps e aggiungere le applicazioni consentite nell'apposita lista.

Nota: è necessario abilitare l'opzione Limita i documenti in modo che vengano aperti solamente con applicazioni approvate nelle impostazioni di Prevenzione della perdita dati prima di abilitare i valori della chiave di configurazione. Safari e AirDrop non possono essere inseriti nella lista consentita poiché non è presente alcun ID pacchetto associato.

Salvataggio automatico dei PDF in Workspace ONE Content (solo iOS)

Da v4.13.2 Workspace ONE Content, gli utenti dei dispositivi possono abilitare o disabilitare la funzionalità Salvataggio automatico in PDF utilizzando l'impostazione Abilita salvataggio automatico in PDF nell'app Workspace ONE Content.

L'impostazione Salvataggio automatico in PDF è disabilitato per impostazione predefinita. La funzione Salvataggio automatico in PDF può essere impostata su 30 secondi, 60 secondi e 120 secondi rispettivamente, utilizzando l'impostazione del tempo di salvataggio automatico in secondi in Workspace ONE Content. Gli amministratori possono usare la chiave di configurazione fornita da Workspace ONE UEM nella Workspace ONE UEM Console per consentire o impedire all'utente di disabilitare la funzionalità di salvataggio automatico del PDF nell'app Workspace ONE Content. Se viene attivata utilizzando la chiave di configurazione, gli utenti dei dispositivi non possono disabilitare la funzione di salvataggio automatico PDF e l'impostazione Abilita salvataggio automatico in PDF non è disponibile in Workspace ONE Content. Se la funzione Salvataggio automatico in PDF è abilitata, le modifiche apportate a un file PDF quando è in corso un salvataggio automatico non vengono salvate. Dopo ogni istanza di un salvataggio automatico, il documento PDF viene ricaricato.

Utilizzare la chiave di configurazione seguente per abilitare la funzione Salvataggio automatico in PDF in Workspace ONE Content:

Chiave di configurazione Tipo valore Valori supportati Descrizione
{ "ContentPDFAutoSaveEnabled" } Boolean True = abilitata
False = può essere abilitata o disabilitata dall'utente del dispositivo
Se impostata su True, la funzionalità Salvataggio automatico in PDF è abilitata e gli utenti dei dispositivi non possono disabilitare l'impostazione. L'impostazione Abilita salvataggio automatico in PDF in Workspace ONE Content non è disponibile per gli utenti dei dispositivi.

Limitazione per il timeout della schermata in Workspace ONE Content (solo iOS)

È possibile impedire agli utenti dei dispositivi di disattivare il timeout della schermata nell'app Workspace ONE Content utilizzando determinate chiavi di configurazione in Workspace ONE UEM console.

Chiavi di configurazione Tipo valore Valori supportati Descrizione
{ "PolicyAllowScreenTimeoutToggle"} Boolean True (impostazione predefinita) = abilitata
False = disabilitata
Impostare su True o False per controllare l'impostazione del timeout nell'app Content. Se un valore non è impostato, viene applicata l'impostazione predefinita e gli utenti possono modificare l'impostazione del timeout. Quando è impostato su false, gli utenti non sono autorizzati ad attivare/disattivare l'impostazione del timeout.

Autenticazione moderna tramite WKWebView (solo iOS)

Per motivi di sicurezza, è possibile aggiungere una chiave di configurazione al fine di impedire i flussi di autenticazione moderni in Safari e consentire i flussi di autenticazione tamite WKWebView anziché SFSafariViewController. Se utilizzata, questa chiave consente l'autenticazione moderna senza aggiungere Safari alla lista consentita.

Nota: l'autenticazione di base è supportata per i repository OAuth come One Drive, Google Drive, Box, Sharepoint O365 e One Drive for Business.

Chiave di configurazione Tipo valore Valori supportati Descrizione
{ "AccountUseWebviewForOauth"} Boolean TRUE = abilitata
FALSE = Disabilitata (impostazione predefinita)
Se ha valore True, il flusso OAuth viene presentato utilizzando WKWebView anziché SFSafariViewController.

Controllo della sincronizzazione automatica per i repository (solo Android)

Aggiungere una chiave di configurazione nel profilo SDK predefinito o personalizzato per controllare la sincronizzazione automatica e la verifica dell'autenticazione per i repository che non sono di tipo registro contenuti gestiti.

Chiave di configurazione Tipo valore Valori supportati Descrizione
{ "AutoSyncEnabled"} Boolean TRUE (impostazione predefinita) = abilitata
FALSE = disabilitata
Quando impostate su False, la sincronizzazione automatica e la verifica dell'autenticazione per il repository avvengono solo quando l'utente accede al repository. Quando viene applicato il valore predefinito, la sincronizzazione e la verifica dell'autenticazione avvengono quando viene eseguita una sincronizzazione automatica o manuale.

Registrazione di schermate durante le sessioni di supporto remoto (solo Android)

Durante una sessione di supporto remoto potrebbe essere necessario catturare o record schermate o registrare lo schermo dell'applicazione Content dell'utente per identificare gli eventuali problemi. Se tuttavia per l'applicazione è impostata una limitazione DLP che non consente la registrazione dello schermo, non è possibile eseguire l'acquisizione delle schermate.

Per ignorare la restrizione DLP e consentire la registrazione dello schermo, aggiungere la chiave di configurazione seguente al profilo SDK predefinito o personalizzato in Workspace ONE UEM Console.

Chiave di configurazione Tipo valore Valori supportati Descrizione
{ "AllowScreenRecord"} Boolean TRUE = abilitata
FALSE = Disabilitata (impostazione predefinita)
Se ha valore True, la registrazione dello schermo è consentita.
Se ha valore False, la registrazione dello schermo non è consentita.

Supporto del contenuto di Workspace ONE Send

Integrando Workspace ONE Send con Workspace ONE Content, è possibile limitare l'apertura dei file in Workspace ONE Content solo tramite Workspace ONE Send. Per forzare l'apertura dei file tramite l'app Send, aggiungere una chiave di configurazione nella console UEM.

Utilizzare la chiave di configurazione seguente per limitare l'apertura dei file tramite Workspace ONE Send.

Chiave di configurazione Tipo valore Valori supportati Descrizione
{ "PolicyAllowAIPFilesToOpenInOffice"} Boolean True = abilitata
False = disabilitata
Se impostato su True, i file vengono aperti tramite Workspace ONE Send.
check-circle-line exclamation-circle-line close-line
Scroll to top icon