È possibile utilizzare la GUI per eseguire la migrazione di vCenter Server con un'istanza di Platform Services Controller esterna a vCenter Server Appliance.

Prima di eseguire la migrazione di una distribuzione di vCenter Server con un Platform Services Controller esterno, è necessario far convergere il Platform Services Controller esterno in un Platform Services Controller incorporato e quindi eseguire la migrazione. Vedere l'articolo della Knowledge Base KB 68137.

Se si utilizza Update Manager nella distribuzione di vCenter Server su Windows di cui si esegue la migrazione e Update Manager viene eseguito in una macchina separata da qualsiasi altro componente di vCenter Server, eseguire un passaggio aggiuntivo per la migrazione di Update Manager a un'appliance.

  1. Se la distribuzione di vCenter Server su Windows utilizza un'istanza di Update Manager esterna, eseguire Assistente migrazione nella macchina di Update Manager per avviare la migrazione del server e del database di Update Manager a Update Manager Appliance.
  2. Eseguire la migrazione dell'istanza di vCenter Server da Windows a vCenter Server Appliance.
  3. Verificare vCenter Server Appliance appena migrato.
  4. Dismissione di Platform Services Controller.
Figura 1. vCenter Server 6.7 con Platform Services Controller esterno prima e dopo la migrazione
Server 6.7 con installazione di Platform Services Controller esterno prima e dopo la migrazione

Attività GUI per la migrazione di un'istanza di Platform Services Controller esterna da Windows a un'appliance.

  1. Download e montaggio del programma di installazione di vCenter ServerFile ISO in una macchina virtuale di rete o in un server fisico da cui si desidera eseguire la migrazione.
  2. Download ed esecuzione di VMware Migration Assistant nella macchina Windows di origine.
    Nota: Se si sta eseguendo la migrazione di un sistema vCenter Server che utilizza un'istanza esterna di Update Manager eseguita in una macchina Windows separata, eseguire innanzitutto Assistente migrazione nella macchina di Update Manager.
  3. Assemblare Informazioni necessarie per la migrazione di vCenter Server da Windows a un'appliance per ogni istanza di Platform Services Controller o vCenter Server.
  4. Distribuzione del file OVA per l'appliance vCenter Server di destinazione
  5. Configurazione dell'appliance vCenter Server di destinazione
Importante: Il nome utente utilizzato per accedere alla macchina fisica da cui si desidera eseguire il programma di installazione GUI, il percorso del programma di installazione di vCenter Server Appliance e i valori, incluse le password, devono contenere solo caratteri ASCII. I caratteri ASCII estesi e i caratteri non ASCII non sono supportati.

Per ogni nodo da migrare, il programma di installazione:

  • Distribuisce una nuova appliance di destinazione.
  • Esporta i file necessari dall'istanza di Platform Services Controller o di vCenter Server di origine.
  • Copia i file necessari nell'appliance di destinazione per la migrazione.
  • Esegue il processo di migrazione nell'appliance di destinazione come indicato nel riepilogo.
  • Importa e aggiorna i file e le impostazioni dell'istanza di Platform Services Controller o di vCenter Server di origine nel nuovo vCenter Server Appliance.

Distribuzione del file OVA per l'appliance vCenter Server di destinazione

Per avviare il processo di migrazione, utilizzare il programma di installazione GUI per distribuire il file OVA incluso nel file ISO del programma di installazione come vCenter Server Appliance di destinazione.

Prerequisiti

Procedura

  1. Nel programma di installazione di vCenter Server, passare alla directory vcsa-ui-installer, passare alla sottodirectory del sistema operativo ed eseguire il file eseguibile del programma di installazione.
    • Per il sistema operativo Windows, passare alla sottodirectory win32 ed eseguire il file installer.exe.
    • Per il sistema operativo Linux, passare alla sottodirectory lin64 ed eseguire il file installer.
    • Per il sistema operativo Mac, passare alla sottodirectory mac ed eseguire il file Installer.app.
  2. Nella pagina iniziale fare clic su Migra.
  3. Rivedere la pagina Introduzione per comprendere il processo di migrazione e fare clic su Avanti.
  4. Leggere e accettare il contratto di licenza e fare clic su Avanti.
  5. Connettersi al server di destinazione a cui si desidera eseguire la migrazione del vCenter Server di origine.
    Opzione Passaggi
    È possibile connettersi a un host ESXi su cui distribuire l'appliance di destinazione.
    1. Immettere l'FQDN o l'indirizzo IP dell'host ESXi.
    2. Immettere la porta HTTPS dell'host ESXi.
    3. Immettere il nome utente e la password di un utente con privilegi amministrativi sull'host ESXi, ad esempio l'utente root.
    4. Fare clic su Avanti.
    5. Accettare l'avviso relativo al certificato facendo clic su .
    È possibile connettersi a un'istanza di vCenter Server e scorrere l'inventario per selezionare un host ESXi o un cluster DRS su cui distribuire l'appliance di destinazione.
    1. Immettere l'FQDN o l'indirizzo IP dell'istanza vCenter Server.
    2. Immettere la porta HTTPS dell'istanza vCenter Server.
    3. Immettere il nome utente e la password di un utente vCenter Single Sign-On con privilegi amministrativi sull'istanza di vCenter Server, ad esempio l'utente administrator@nome_del_proprio_dominio.
    4. Fare clic su Avanti.
    5. Accettare l'avviso relativo al certificato facendo clic su .
    6. Selezionare il data center o la cartella del data center che contiene l'host ESXi o il cluster DRS su cui si desidera distribuire la nuova appliance e fare clic su Avanti
      Nota: È necessario selezionare un data center o una cartella di data center contenente almeno un host ESXi che non sia in modalità di blocco o manutenzione.
    7. Selezionare l'host ESXi o il cluster DRS su cui si desidera distribuire la nuova appliance e fare clic su Avanti.
  6. (Facoltativo) Esaminare il messaggio di avviso e provare a risolvere eventuali avvertenze, quindi fare clic su .
  7. Nella pagina Configura macchina virtuale appliance di destinazione immettere un nome per l'istanza di vCenter Server Appliance di destinazione, impostare la password per l'utente root e fare clic su Avanti.
    La password deve contenere almeno otto caratteri, un numero, lettere maiuscole e minuscole e un carattere speciale, ad esempio un punto esclamativo (!), un cancelletto (#), una chiocciola (@) o parentesi (()).
    Importante: La password del sistema operativo locale non viene migrata nell'appliance di destinazione.
  8. Nella pagina Connetti a origine, immettere i dettagli dell'istanza del vCenter Server di origine e fare clic su Avanti.
    1. Immettere l'indirizzo IP o l'FQDN.
    2. Immettere il nome utente e la password di un utente con privilegi amministrativi sull'istanza di vCenter Server, ad esempio l'utente administrator@your_domain_name.
    3. Immettere la porta dell'assistente migrazione ricevuta nelle istruzioni dell'assistente di migrazione.
  9. Nella pagina Connetti all'istanza di origine immettere i dettagli dell'installazione Windows di origine di cui si desidera eseguire la migrazione.
    Opzione Azione
    Indirizzo IP/FQDN di vCenter Server Immettere indirizzo IP o FQDN dell'istanza di vCenter Server Appliance di cui si desidera eseguire l'upgrade.
    Nome utente amministratore di vCenter Single Sign-On

    Immettere il nome utente dell'amministratore di vCenter Single Sign-On.

    Password amministratore di vCenter Single Sign-On Immettere la password dell'amministratore di vCenter Single Sign-On.
    Porta HTTPS di vCenter Server

    Facoltativamente, modificare il numero di porta HTTPS di vCenter Server predefinito.

    Il valore predefinito è 443.

  10. (Facoltativo) Accettare il messaggio di avviso, se disponibile, facendo clic su .
  11. Selezionare le dimensioni di distribuzione per la nuova istanza di vCenter Server Appliance per l'inventario di vSphere.
    Opzione Dimensioni distribuzione Descrizione
    Molto piccolo Distribuisce un'appliance con 2 vCPU e 14 GB di memoria.

    Adatti per ambienti con un massimo di 10 host o 100 macchine virtuali

    Piccolo Distribuisce un'appliance con 4 CPU e 21 GB di memoria.

    Adatti per ambienti con un massimo di 100 host o 1.000 macchine virtuali

    Media Distribuisce un'appliance con 8 CPU e 30 GB di memoria.

    Adatti per ambienti con un massimo di 400 host o 4.000 macchine virtuali

    Grande Distribuisce un'appliance con 16 CPU e 39 GB di memoria.

    Adatti per ambienti con un massimo di 1.000 host o 10.000 macchine virtuali

    Molto grande Distribuisce un'appliance con 24 CPU e 58 GB di memoria.

    Adatti per ambienti con un massimo di 2.500 host o 45.000 macchine virtuali

    Nota: Nella parte inferiore della tabella delle dimensioni di distribuzione, una riga mostra le informazioni sulla dimensione della macchina di origine. Queste informazioni sulle dimensioni vengono segnalate dall'assistente migrazione e potrebbero aiutare a comprendere il motivo per cui non è possibile selezionare alcune dimensioni di distribuzione.
  12. Selezionare la dimensione di storage per la nuova istanza di vCenter Server Appliance e fare clic su Avanti.
    Opzione Dimensioni storage Descrizione della dimensione di distribuzione molto piccola Descrizione della dimensione di distribuzione piccola Descrizione della dimensione di distribuzione media Descrizione della dimensione di distribuzione grande Descrizione della dimensione di distribuzione molto grande
    Predefinito Distribuisce un'appliance con 579 GB di storage. Distribuisce un'appliance con 694 GB di storage. Distribuisce un'appliance con 908 GB di storage. Distribuisce un'appliance con 1358 GB di storage. Distribuisce un'appliance con 2283 GB di storage.
    Grande Distribuisce un'appliance con 2019 GB di storage. Distribuisce un'appliance con 2044 GB di storage. Distribuisce un'appliance con 2208 GB di storage. Distribuisce un'appliance con 2258 GB di storage. Distribuisce un'appliance con 2383 GB di storage.
    Molto grande Distribuisce un'appliance con 4279 GB di storage. Distribuisce un'appliance con 4304 GB di storage. Distribuisce un'appliance con 4468 GB di storage. Distribuisce un'appliance con 4518 GB di storage. Distribuisce un'appliance con 4643 GB di storage.
  13. Dall'elenco dei datastore disponibili, selezionare la posizione in cui verranno archiviati tutti i file di configurazione della macchina virtuale e i dischi virtuali e, facoltativamente, abilitare il thin provisioning selezionando Abilita modalità disco thin. Per impostazione predefinita, i datastore NFS vengono sottoposti a thin provisioning.
  14. Configurare la rete temporanea per la comunicazione tra il vCenter Server di origine e l'appliance di vCenter Server di destinazione e fare clic su Avanti.
    Opzione Azione
    Scegli una rete Selezionare la rete a cui connettere temporaneamente la nuova appliance.

    Le reti visualizzate nel menu a discesa dipendono dalle impostazioni di rete del server di destinazione. Se si distribuisce l'appliance direttamente su un host ESXi, i gruppi di porte virtuali distribuite non temporanee non sono supportati e non vengono visualizzati nel menu a discesa.

    Importante: Se si desidera assegnare un indirizzo IPv4 temporaneo con l'allocazione DHCP, è necessario selezionare una rete associata a un gruppo di porte che accetti modifiche dell'indirizzo MAC.
    Famiglia di indirizzi IP Selezionare la versione dell'indirizzo IP temporaneo della nuova appliance.

    Può essere IPv4 o IPv6.

    Tipo di rete Selezionare il metodo di allocazione per l'indirizzo IP temporaneo dell'appliance.
    • Statico

      La procedura guidata richiede di immettere l'indirizzo IP temporaneo e le impostazioni di rete.

    • DHCP

      Per allocare l'indirizzo IP temporaneo viene utilizzato un server DHCP. Selezionare questa opzione solo se nell'ambiente è disponibile un server DHCP.

  15. Nella pagina Pronto per completare la fase 1, rivedere le impostazioni di distribuzione per l'appliance di vCenter Server di destinazione e fare clic su Fine per avviare il processo di distribuzione OVA.
  16. Attendere il completamento della distribuzione OVA e fare clic su Continua per procedere con la fase 2 del processo di distribuzione per configurare e avviare i servizi dell'appliance appena distribuita.
    Nota: Se si esce dalla procedura guidata facendo clic su Chiudi, è necessario accedere all'interfaccia di gestione di vCenter Server per configurare e avviare i servizi.

risultati

La versione di vCenter Server Appliance di destinazione appena distribuita, 8.0, è in esecuzione sul server di destinazione, ma non è ancora stata configurata.

Importante: I dati dell'istanza di vCenter Server di origine non sono ancora stati trasferiti e i servizi dell'appliance di destinazione non vengono avviati.

Configurazione dell'appliance vCenter Server di destinazione

Al termine della distribuzione OVA, si viene reindirizzati alla fase 2 del processo di migrazione, per trasferire i dati dall'istanza di vCenter Server di origine e avviare i servizi del vCenter Server Appliance di destinazione appena distribuito.

Il periodo di tempo durante il quale il sistema non è disponibile non inizia finché non si avvia la configurazione dell'appliance di destinazione. Non è possibile annullare o interrompere il processo finché non viene completato con l'arresto della distribuzione di origine. Il periodo di mancata disponibilità del sistema termina all'avvio dell'appliance di destinazione.

Procedura

  1. Rivedere l'introduzione alla fase 2 del processo di migrazione e fare clic su Avanti.
  2. Nella pagina Seleziona vCenter Server di origine, immettere la password dell'amministratore di vCenter Single Sign-On e la password root del vCenter Server di origine, immettere la password dell'utente dotato di privilegi amministrativi sull'istanza del vCenter Server e fare clic su Avanti.
  3. (Facoltativo) Accettare il messaggio di avviso, se disponibile, facendo clic su .
  4. Se la macchina Windows di origine è connessa a un dominio Active Directory, immettere le credenziali di un utente di dominio di tipo amministratore provvisto dell'autorizzazione per aggiungere la macchina di destinazione al dominio Active Directory e fare clic su Avanti.
    Nota: Il programma di installazione verifica le credenziali immesse, ma non verifica i privilegi necessari per aggiungere la macchina di destinazione al dominio Active Directory. Verificare che le credenziali utente dispongano di tutte le autorizzazioni necessarie per aggiungere una macchina al dominio Active Directory.
  5. Specificare la topologia di replica per vCenter Server. Quando si converge l'istanza di vCenter Server con un Platform Services Controller esterno, è necessario specificare la topologia di replica.

    La convergenza è il processo di conversione di un'istanza di vCenter Server con un Platform Services Controller esterno in un'istanza di vCenter Server con i servizi incorporati nell'appliance.

    • Questo è il primo vCenter Server della topologia che si desidera convergere.
    • Questo è un vCenter Server successivo.

      Se si tratta di un vCenter Server successivo, specificare l'indirizzo IP del vCenter Server partner e la porta HTTPS.

  6. Nella pagina Seleziona dati migrazione, scegliere i tipi di dati che si desidera trasferire dal vCenter Server di origine all'appliance di destinazione.
    La grande quantità di dati richiede più tempo per il trasferimento alla nuova appliance.
  7. Nella pagina Pronto per il completamento, verificare le impostazioni di migrazione, accettare il riconoscimento del backup e fare clic su Fine.
  8. Fare clic su OK per confermare l'arresto del vCenter Server di origine.
  9. Attendere il completamento del processo di trasferimento e configurazione dei dati. Fare clic su OK per passare alla pagina Guida introduttiva di vCenter Server.

risultati

vCenter Server viene migrato da Windows a un vCenter Server Appliance di destinazione appena distribuito. L'istanza di vCenter Server di origine viene spenta e viene avviata l'appliance di destinazione.

Operazioni successive

  • Verificare della riuscita dell'upgrade o della migrazione di vCenter Server.
  • Eseguire l'upgrade di tutte le istanze di vCenter Server nel dominio vCenter Single Sign-On.
  • Dopo aver fatto convergere un'istanza di vCenter Server con un nodo di Platform Services Controller esterno in un vCenter Server Appliance, è necessario dismettere l'istanza esterna originale di Platform Services Controller. Se si dismette un'istanza di Platform Services Controller esterna, questa viene arrestata e rimossa dal dominio Single Sign-On. Vedere Dismissione di Platform Services Controller.
  • Per i passaggi successivi alla migrazione, vedere Dopo l'aggiornamento o la migrazione di vCenter Server.
  • È possibile configurare la disponibilità elevata per l'appliance di vCenter Server. Per informazioni sulla fornitura dell'appliance di vCenter Server ad alta disponibilità, vedere Disponibilità di vSphere.